HomeGolfGolf, le atlete più forti d'Europa in gara al Ladies Italian Open...

Golf, le atlete più forti d’Europa in gara al Ladies Italian Open dal 14 al 16 giugno

Date:

Related stories

spot_imgspot_img

Le regine del golf europeo sono pronte a sfidarsi nel Ladies Italian Open. Il torneo, inserito nel calendario del Ladies European Tour, si giocherà dal 14 al 16 giugno (ad anticipare lo show sarà, giovedi 13, la Regione Lazio Pro-Am) al Golf Nazionale di Sutri (Viterbo). Diciassette anni dopo l’ultima volta l’evento tornerà a disputarsi nel Lazio. A sfidarsi, 132 giocatrici in rappresentanza di 32 differenti nazioni, tra cui 4 tra le migliori 10, 11 tra le Top 20, dell’ordine di merito del massimo circuito continentale femminile. Sarà una gara cruciale verso le Olimpiadi di Parigi, visto che rappresenterà la penultima tappa di qualificazione ai Giochi. In palio un montepremi di 300.000 euro, di cui 45.000 andranno alla vincitrice. A guidare le azzurre, nella casa del golf italiano, Alessandra Fanali (la miglior proette tricolore nel world ranking) e Virginia Elena Carta. Tra i talenti più attesi, Francesca Fiorellini (amateur), vincitrice nel 2023 della Junior Ryder Cup e della Junior Solheim Cup. Tra le più straniere attese, la svizzera Chiara Tamburlini (quarta del ranking), la singaporiana Shannon Tan (settima), e la danese Nicole Broch Estrup (ottava).

Dieci azzurre in campo

Saranno 10 (7 proette e 3 amateur) le azzurre in campo. Con Fanali (già seconda quest’anno nel Magical Kenya Open e ventiduesima nell’ordine di merito), Carta (chiamata a una grande gara per provare a conquistare il pass olimpico) e Fiorellini, ecco pure: Stefania Croce, Giulia Sergas, Lucrezia Colombotto Rosso, Emma Lundgren, Marta Spiazzi e le dilettanti Carolina Melgrati e Matilde Andreozzi. Le italiane inseguiranno la prima impresa nella storia della competizione: fin qui sono infatti arrivati cinque secondi posti firmati rispettivamente da Silvia Cavalleri (2000 e 2002), Veronica Zorzi (2005), Giulia Sergas (2011) e proprio Fanali che, nel 2022, fu battuta al play-off da Morgane Metraux in uno spareggio a tre. «Partecipare al Ladies Italian Open è un grande privilegio: gareggerò contro atlete professioniste, dalle quali posso imparare sia a livello di gioco che dal punto di vista dell’atteggiamento in campo», dice Fiorellini. Fanali è in procinto di partire con il resto dell’Italia Team per le Olimpiadi di Parigi, ormai imminenti. «Sto facendo il countdown… Mancano due settimane, dovrei fare parte della squadra ma un po’ di scaramanzia non guasta mai».

La formula di gara

 Il Ladies Italian Open si disputerà sulla distanza di 54 buche (18 al giorno). Il taglio, dopo 36, lascerà in gara le migliori 60 classificate e le pari merito al 60/0 posto. Per il Golf Nazionale di Sutri (che in passato ha accolto eventi clou come la World Cup del 1991 e i primi due giorni della Junior Ryder Cup 2023), il Ladies Italian Open rappresenta una novità assoluta; è la quinta volta che il torneo viene ospitato nel Lazio. Ventisei le squadre in gara, ognuna composta da una proette e tre dilettanti che si confronteranno sulla distanza di 18 buche. La partenza è in programma alle ore 13:00. Al Golf Nazionale la prevenzione va inoltre… in buca con Komen Italia, Associazione in prima linea nella lotta ai tumori al seno, che sarà charity partner dell’evento. Al Golf Nazionale sarà presente uno stand per promuovere una campagna di sensibilizzazione sull’importanza della prevenzione.

Chimenti: «Appuntamento fondamentale in vista di Parigi 2024»

Franco Chimenti, Presidente della Federgolf, non nasconde un largo sorriso nella conferenza stampa di presentazione di oggi, tenutasi alla Regione Lazio: «Il Ladies Italian Open è uno dei tornei più importanti del Ladies European Tour 2024, perché metterà in palio punti fondamentali per qualificarsi ai Giochi di Parigi. In gara ci saranno quasi tutte le migliori giocatrici europee e lo spettacolo sarà assicurato. Sono certo che le nostre azzurre, un mix di esperienza e gioventù, si faranno valere». Un ringraziamento Chimenti lo spende per il Presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, «per il supporto e la vicinanza. Fin dal suo insediamento, si è dimostrato vicino allo sport, al golf, senza mai far mancare il suo appoggio. Un grazie, inoltre, all’Assessore allo sport della Regione, Elena Palazzo, e al Ladies European Tour». Prende poi la parola lo stesso Rocca: «Siamo orgogliosi che la 27esima edizione del Ladies Italian Open si disputi nel Lazio. Continua il grande lavoro della Regione per attrarre i grandi eventi sportivi, veicolo straordinario di crescita economica e culturale». Gli fa eco l’assessore Palazzo: «Il Lazio si conferma terra ideale per ospitare i grandi appuntamenti di golf. Dopo lo straordinario successo mondiale della Ryder Cup, la nostra Regione è fiera di tornare ad accogliere, dopo 17 anni, il Ladies Italian Open. Un appuntamento tutto al femminile che accenderà i riflettori sul bellissimo campo di Sutri e che dimostrerà lo stretto legame tra il Lazio e il golf». Sarà una tappa decisiva, in vista delle Olimpiadi, «che rilancerà la bellezza di questa disciplina a impatto zero sull’ambiente e offrirà allo stesso tempo una nuova occasione per attrarre turismo nel nostro territorio», conclude Palazzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Never miss a story with notifications

- Gain full access to our premium content

- Browse free from up to 5 devices at once

Latest stories

spot_img